L'Istituto Comprensivo Pirandello nasce nel settembre 2006 per effetto della razionalizzazione della rete scolastica del Quartiere 4 di Firenze. Nell'Istituto Comprensivo sono confluite la Scuola dell'Infanzia L. Poli, tre Scuole Primarie dell'ex Circolo 9 (I. Calvino, V. Locchi e G. Ambrosoli) di Firenze ed una Scuola Secondaria di primo grado.

L’Istituto è situato nella periferia nord-ovest di Firenze e abbraccia una zona che comprende anche il centro di Mantignano, dove si trova una delle tre Scuola Primarie. Il Comprensivo accoglie un’utenza proveniente essenzialmente da un territorio in espansione urbanistica. In questo contesto bisogna sottolineare come, negli ultimi cinque anni, in particolare alla Scuola Secondaria sia aumentato il numero degli iscritti (da 811 nel 2006/2007 a 1124 nel 2011/2012).
La storia e le esperienze delle scuole elementari e dell'infanzia, costituenti l'ex Circolo Didattico n°9, sono andate arricchendosi delle esperienze della Scuola Media Pirandello. Se da un lato ciò ha posto la difficoltà di fondere scuole di storia e tradizione differente, dall'altro ha portato con sé possibilità didattiche, di curricolo e di relazioni che costituiscono sicura ricchezza tanto per l’Istituto che per il territorio. Le diverse scuole che hanno dato origine all'Istituto Comprensivo sono state portatrici di progetti di innovazione didattica ed educativa e di esperienze professionali autonome che hanno contribuito, in modo significativo all'arricchimento del clima culturale del nuovo Istituto ciascuna con il proprio apporto specifico e complementare.

Il clima di collaborazione tra i tre ordini di scuola ha favorito un’apertura alle innovazioni e alla ricerca. La continuità è diventata il fulcro sul quale far leva, perché è proprio nell’ambito della continuità che sono confluite e hanno acquistato significato le potenzialità dell’Istituto che, in quanto tali, hanno aperto all’innovazione e al continuo cambiamento.
Da ciò è nato il Progetto d’Istituto che è partito dall’analisi dei bisogni, non solo degli alunni, ma anche del contesto, ha definito obiettivi da raggiungere ed elaborato in modo significativo i criteri di valutazione. Il Comprensivo Pirandello, quindi, si è messo in posizione di ascolto della domanda educativa, per dare risposte nuove e significative all’utenza. Anche a livello strutturale in questi anni vi sono stati dei cambiamenti negli edifici dei vari ordini di scuola, in particolare nella Sede dove si trova la Scuola Secondaria, durante l’estate 2007, sono stati eseguiti lavori che hanno reso l’edificio più accogliente: bagni nuovi, soffitto e tetto del secondo piano, insonorizzazione della palestra, sistemazione dello spazio antistante l’ingresso, messa a norma con la scala antincendio e sistemazione dello spazio esterno con telecamere. Durante l’anno scolastico 2008/’09 sono stati completati i bagni, è stata rinnovata la palestra esterna, sono state sostituite le finestre e restituiti gli spazi interni occupati dalla Biblioteca del Q4. Sono stati eseguiti lavori di manutenzione e messa in sicurezza delle scuole Poli, Locchi e Ambrosoli, mentre la Scuola Primaria Calvino è stata chiusa per limiti di tipo strutturale. Verrà costruita una nuova scuola che avrà aule e laboratori più grandi e sarà realizzata con le più avanzate tecniche della bio-edilizia. Il progetto integrerà la palestra esistente (che sarà ristrutturata) e un collegamento con i plessi dell’Infanzia Poli e della Secondaria Pirandello. Gli alunni delle classi quinte sono stati dislocati nel plesso della Scuola Primaria V. Locchi e le altre classi sono state ospitate nel plesso “B” della Scuola Primaria E. De Filippo. Ciò ha portato alunni, docenti e genitori, ad affrontare il cambiamento con spirito costruttivo, nell’ottica di intraprendere un “Viaggio” insieme dove le difficoltà, se condivise, si superano meglio.

Albo on line

albo on line

 

 

Amministrazione Trasparente

amministrazione trasparente

 

Statistiche

Visite agli articoli
267939

Dove siamo

Seguici su Facebook

Go to top